Portale di vendita online green per aziende agricole

L'e-commerce di prossimità, senza commissioni

Pubblicato da Adriano

blank

Abbiamo tutti a cuore l’ambiente, il benessere ambientale e la sostenibilità. Molte volte, tuttavia, le nostre scelte su questi temi si devono confrontare con le tematiche economiche. É così difficile conciliare economia e ambiente? Per sopravvivere le piccole aziende devono dover vendere e produrre sempre di più? In che modo le piccole aziende agricole possono competere in un mondo globale nelle mani della distribuzione moderna e dei colossi della vendita online?

Consumatori consapevoli e aziende agricole moderne

Come consumatori, possiamo (dovremmo..) scegliere i prodotti in modo consapevole, consci delle conseguenze provocate dai nostri acquisti. É pur vero che non tutti i consumatori possono acquistare facilmente i prodotti direttamente dai produttori. E che molte aziende agricole e piccoli produttori si dedicano quasi esclusivamente alla produzione, tralasciando l’aspetto commerciale. Serve un cambio di passo che spinga da un lato le aziende agricole e i piccoli produttori a modernizzarsi e aprire nuovi canali di vendita, e dall’altro i consumatori a essere sempre più attenti ai propri acquisti.

Internet: un’opportunità per le aziende agricile e i piccoli produttori

Associare l’e-commerce con i colossi delle vendite online è quasi inevitabile. Il mercato online non ha confini e potenzialmente offre la possibililtà di vendite illimitate. Ma quali sono i costi economici e per l’ambiente? Per vendere online non serve solo dotarsi di un negozio online, ma questo deve essere gestito come un vero e proprio negozio fisico, e, soprattutto, pubblicizzato. Altrimenti ci si può affidare alle piattaforme multi-venditori, che offrono la possibilità di creare un negozio online, in cambio di commissioni sulle transazioni. Il risultato in entrambi i casi, è negativo per chi vende (che dovrà sostenere più costi di realizzazione e gestione), per chi compra (che vedrà maggiorati i prezzi) e per l’ambiente (prodotti venduti e spediti a migliaia di chilometri di distanza).

L’ecommerce GREEN

É in questo quadro che si è sviluppato un nuovo concetto di commercio online, che coniuga internet, vendite dirette dai produttori, consapevolezza dei consumatori, assenza di costi di transazione, semplicità, attenzione all’abiente. L’e-commerce di prossimità, chiamato anche e-commerce di quartiere, e-commerce locale e che, chi scrive, piace chiamare “analogico”. L’e-commerce di prossimità è green: le aziende allargano i propri confini commerciali, ma si rivolgono alle province locali, non al mercto globale. Si incentiva il rapporto fra produttore e consumatore. Si incentiva il rapporto personale. Si offre la possibilità al piccolo produttore di potersi rivolgere a una platea molto più numerosa di clienti locali. Si offre una vera alternativa al consumatore, di poter acquistare direttamente dal produttore, accordandosi sulle modalità di ritiro o spedizione. Bypassando la distribuzione moderna e le grandi piattaforme di vendita online, i produttori avranno riconosciuto un prezzo maggiore, i clienti pagheranno meno e l’ambiente beneficerà di meno spedizioni: i prodotti non vengono tenuti sugli scaffali nè spediti a migliaia di chilometri di distanza. Più qualità e meno quantità.

Cosacedibuono.it è il primo portale italiano dedicato a questo nuovo modo di vendere online. Grazie all’ecommerce di prossimità, è semplice per piccoli produttori e aziende agricole far conoscere i propri prodotti. Ogni azienda pubblica il listino dei prodotti con prezzi e fotografie. I consumatori possono aggiungere i prodotti nel carrello ed inviare l’ordine direttamente al produttore, senza inserire la carta di credito.

Perchè non accettiamo pagamenti con carta di credito?

I pagamenti automatici con le carte di credito implicano al venditore di dover gestire il magazzino di ogni articolo: chi inserisce la carta di credito vuole essere sicuro che il prodotto sia disponibile. Gestire il magazzino per un piccolo produttore o per una piccola azienda agricola, molte volte a conduzione familiare, è quasi una missione impossibile: la disponibilità dei prodotti è scarsa, stagionale, non c’è una vera e propria gestione analitica delle scorte.

Inoltre, se accettassimo i pagamenti con carta di credito come gli altri portali online, dovremmo necessariamente applicare delle commissioni, che andrebbero a incidere negativamente su consumatore e produttore.

Per questi motivi abbiamo deciso di lasciare che i pagamenti avvengano direttamente fra cliente e venditore.

COME VIENE SPEDITO L’ORDINE?

Una volta inseriti i prodotti di un’azienda nel carrello, confermando l’ordine, si invia semplicemente un’email al produttore. Nell’e-mail sono riportati i dati di contatto del cliente e la lista dei prodotti che vorrebbe acquistare. Il resto avviene direttamente! Semplice no?

Nel nostro piccolo speriamo di poter contribuire alla tanto sperata rivoluzione green, che inevitabilmente dovrà far sempre i conti con l’economia.